Commissione vaticana COVID-19

La commissione istituita dal Papa

Preparare il futuro

 

 

 

La pandemia da COVID-19 è la crisi che segna questa generazione. Una crisi dalla quale possiamo emergere in meglio o in peggio. Ha messo a nudo le disuguaglianze e le ingiustizie che minacciano il benessere, la sicurezza e la vita delle persone, e ha esacerbato un insieme interconnesso di crisi - economica, ecologica, politica, sociale - che colpisce in modo sproporzionato i poveri e i più vulnerabili.

Il 20 marzo 2020, Papa Francesco ha chiesto al Dicastero per il Sostegno dello Sviluppo Umano Integrale (DSSUI) di creare una Commissione, in collaborazione con altri Dicasteri della Curia Romana e altre organizzazioni, per esprimere la sollecitudine e la cura della Chiesa per l'intera famiglia umana di fronte alla pandemia da COVID-19.

Attingendo ad una ricchezza di competenze da comunità locali, piattaforme globali ed esperti accademici, la Commissione cerca cambiamenti ampi e coraggiosi: dignità nel lavoro, nuove strutture per il bene comune, solidarietà al centro del governo, e natura in armonia con i sistemi sociali. L'obiettivo non è solo quello di alleviare la sofferenza immediata, ma anche quello di avviare la trasformazione dei cuori, delle menti e delle strutture verso un nuovo modello di sviluppo che prepari un futuro migliore per tutti. 

“Penso a quello che viene dopo; al futuro e alle conseguenze sociali ed economiche. Il futuro ha una memoria. Vi chiedo di preparare il futuro in due modi: con la scienza e l'immaginazione, per superare la sfida che abbiamo davanti".

(Udienza in vista della istituzione della Commissione Vaticana COVID-19, febb 2020)

Un impegno per un nuovo
modello di sviluppo

Il Papa ha espresso la sua preoccupazione per il tempo presente, per la crisi mondiale generata dal COVID-19 e per gli scenari drammatici che si affacciano all’orizzonte. Ci ha detto di non perdere tempo, di metterci immediatamente al lavoro, poiché siamo il dicastero di riferimento. Dobbiamo agire subito. E dobbiamo da subito pensare per il dopo.

Leggi l'intervista al Card. Peter Turkson >

seconda citazione.png seconda citazione.png

“Dobbiamo agire subito. 
E dobbiamo da subito pensare per il dopo”

Card. Peter Turkson, Prefetto
15 aprile 2020

L'azione comune della Chiesa

Ultime notizie

07 ottobre 2020

La Terza Giornata delle Catacombe nel programma di iniziative dell'Anno Speciale Laudato si'

07 ottobre 2020

Guarire il mondo. Ecco l'ebook che raccoglie le catechesi sulla Pandemia

07 ottobre 2020

Rosario Crisi e Salute

06 ottobre 2020

Delta del Po: il 4 ottobre a Rosolina l’inaugurazione del Giardino Laudato si’

banner-contatti.png banner-contatti.png

Entriamo in contatto 

SCRIVICI ADESSO