La strada verso il COP15 per la Biodiversità: Webinar ispirato alla Laudato si’

La strada verso il COP15 per la Biodiversità: un Webinar ispirato alla Laudato si’

Con il Cardinale Peter K.A. Turkson e la Dr.ssa Jane Goodall

La strada verso il COP15 per la Biodiversità: un Webinar ispirato alla Laudato si’

Il 20 aprile 2021 alle ore 12 (CEST), il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale (DSSUI) e la Commissione Vaticana COVID-19 – in collaborazione con i loro partner LISTEN, GCCM, REBAC, RAOEN, CIDSE, CYNESA, USG e UISG, ISVUMI, Columban Missionaries, Yale Forum on Religion and Ecology e il Parliament of the World's Religions – hanno ospitato l'evento online "Un Webinar ispirato alla Biodiversità nella Laudato si’: la strada per il Cop15". Il webinar ha visto la partecipazione del Cardinale Peter K.A. Turkson, Prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale e della Dr.ssa Jane Goodall, Fondatrice del Jane Goodall Institute e Messaggero di Pace delle Nazioni Unite, e ha esplorato come la Laudato si' e la sua riflessione sulla biodiversità possano contribuire al cambiamento all'interno della comunità globale.

L'evento online ha condiviso saggezza, comprensione, esperienze, esempi e intuizioni sulla biodiversità per educare, sostenere e ispirare la protezione e il ripristino della biodiversità prima dei due eventi globali COP15 e COP26. L'obiettivo del dialogo online era quello di trovare nuovi percorsi in avanti come famiglia umana e riequilibrare i sistemi sociali con la natura sulla scia di COVID-19.

"Dobbiamo agire insieme in modo che non ci sia più perdita di biodiversità e dare priorità al ripristino degli ecosistemi degradati, anche sulla terra della Chiesa. Possiamo coltivare “giardini Laudato si'”, realizzare cappelle viventi, sostenere l'agricoltura rigenerativa e le pratiche di agro-ecologia che proteggono e nutrono la salute umana e planetaria", ha detto il cardinale Peter K.A. Turkson nel suo discorso di apertura.

Jane Goodall ha riflettuto su come ognuno abbia un ruolo da svolgere nella protezione della flora e della fauna. "Dobbiamo ridurre gli stili di vita insostenibili di molti di noi su questo pianeta: essi spesso hanno molto più di quanto abbiamo bisogno (e molto spesso più di quanto vogliamo)", ha detto. "Dobbiamo pensare alle scelte che facciamo ogni giorno", ha concluso nel suo discorso.

Il webinar, che si è tenuto in inglese con traduzioni in francese, italiano, portoghese e spagnolo, ha evidenziato il ruolo vitale del dialogo fede-scienza per riequilibrare i sistemi sociali con la natura alla luce del COVID-19. I relatori sono stati moderati da Susana Espinosa-Soto, coordinatrice del progetto COVID-19 per la regione pan-amazzonica - Università PUCE; mentre la sessione di domande e risposte è stata moderata da Jacqueline Remond, coordinatrice della Taskforce Ecologia della Commissione Vaticana COVID-19. Le osservazioni conclusive sono state offerte da Don Joshtrom Isaac Kureethadam, Coordinatore del settore Ecologia presso il DSSUI e della Taskforce Ecologia della Commissione Vaticana COVID-19.

L'evento è stato organizzato con il sostegno dei partner sopra menzionati ed è stato trasmesso in streaming attraverso il canale YouTube del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale "Vatican IHD": www.youtube.com/VaticanIHD . A questo link è ora disponibile anche la versione spagnola. e porguhesa.

20 aprile 2021