Nepal

Terremoto in Nepal: inaugurato un centro per bambini disabili

Il finanziamento grazie a una colletta organizzata dal Dicastero dopo il sisma del 2015

Terremoto in Nepal: inaugurato un centro per bambini disabili

Dal 30 april al 3 maggio 2019 Mons. Segundo Tejado Muñoz, Sottosegretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, si è recato in missione in Nepal, per inaugurare un Centro per la Riabilitazione di Minori Disabili nel distretto di Kavrepalanchowk, ricostruito grazie a un finanziamento da parte del Dicastero, in collaborazione con il Governo del Nepal (Ministero dell’Educazione e Ufficio Distrettuale per l’Educazione), a seguito del terremoto che ha colpito il Paese nel 2015.

I fondi, oltre 300 mila euro, raccolti nell’ambito di una colletta organizzata in Italia, sono stati destinati con l’accordo del Nunzio apostolico a New Delhi, alla ristrutturazione di un complesso, suddiviso in 5 strutture nei dintorni di Kathmandu. Le diverse strutture, gestite dal Nepal Jesuit Institute e da Caritas Italiana, sono dedicate alla riabilitazione di bambini colpiti dagli effetti del terremoto, o affetti da disabilità croniche, e al loro parallelo inserimento nel regolare percorso educativo. 

Il 2 maggio sono stati inaugurati il complesso della Bhagwadi School, specializzata nell’assistenza a ragazzi e ragazze disabili, e della Azad School, che si occupa in particolare dell’assistenza a bambini sordi.

Alla misisone hanno preso parte anche P. Sebastian Roy, SJ, direttore del Nepal Jesuit Institute, e Giuseppe Pedron, coordinatore regionale Asia del Sud di Caritas Italiana. 

Foto della consegna del dono dei bambini al Santo Padre

18 gennaio 2022