Il Papa per l'Ucraina

Progetto “Il Papa per l’Ucraina”

La missione del Dicastero: raccolti 16 milioni di euro per 900mila beneficiari

 

Dal 14 al 18 novembre il Card. Peter K.A. Turkson, Prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, e Mons. Segundo Tejado Muñoz, Sotto-Segretario, hanno svolto una missione in Ucraina, per visitare alcuni progetti umanitari realizzati per volontà del Santo Padre nell’ambito dell’iniziativa “Il Papa per l’Ucraina”.

Hanno partecipato alla visita S.E Mons. Claudio Gugerotti, Nunzio Apostolico in Ucraina, S.E. Mons. Jan Sobiło, Vescovo ausiliare di Kharkiv-Zaporizhia, S.E. Mons. Eduard Kawa, Vescovo ausiliare di Lviv, Mons.

Con il Progetto “Il Papa per l’Ucraina”, avviato nel giugno 2016, Papa Francesco ha inteso mostrare profondo affetto e solidarietà con tutto il popolo ucraino e con quanti soffrono per il protrarsi delle condizioni drammatiche causate dalla guerra, senza alcuna distinzione di religione, confessione o appartenenza etnica. L’azione, affidata alla vigilanza del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, è stata realizzata in loco – attraverso la costante collaborazione della Nunziatura Apostolica – da un Comitato tecnico.

Nell’arco di due anni sono stati raccolti 16 milioni di euro – frutto della colletta realizzata in tutte le diocesi d’Europa e della donazione personale del Santo Padre – raggiungendo circa 900 mila beneficiari, lungo tutta l’area delle operazioni militari e nei territori limitrofi, così come nelle aree con maggiore presenza di migranti.

 

Cardinal Turkson helps out for lunch with homeless in Karkhiv,14-18 November 2018

Da Vatican News, "Papa per l’Ucraina: le 2.225 stufe e la danza dei bambini".

 

 

18 novembre 2018